Archivi categoria: Family

Nomi per la sorellina

Parlando di quale nome dare alla sorellina in arrivo:
Mamma: Riccardo aveva pensato anche a “Vittoria” o “Gloria”
Nonna R: Eh è bello Gloria e poi io non ne conosco nessuna…
Riccardo: Nooo io di Gloria ne conosco già tre…
Mamma: Quali?
Riccardo: Quella della piscina, la dada della scuola e quella di Gesù1!

  1. si riferisce al “Gloria in excelsis Deo” che si canta in chiesa []

Stanchezza

Verso la fine della cena
Riccardo (tutto rosso): … COFF!!! COFF!! …. HHHFFF! …
Mamma: Ricky stai bene???
Riccardo rimanda nel piatto un pezzetto di pomodoro e aggiunge
Riccardo: Non è colpa mia: sono i miei denti che sono troppo stanchi per masticare!

Insalata? No grazie…

Della serie “datemi tutto ma non l’insalata”:
Mamma [dall’altra stanza]: Ricky preferisci l’insalata o i fagioli?
Riccardo: … (pausa) … il satorgh!!!
Papà: Il satorgh???
Riccardo: E’ buono?
Papà: Guarda che la mamma ha detto “insalata o i fagioli”
Riccardo: I fagioli!!!

Odori

Ricky e l'insalataIn mattinata pulizia di stoviglie con l’aceto, nel pomeriggio Riccardo (4 anni e mezzo) entra in casa dopo la scuola materna:

Riccardo: … mmmfff…. mmmfff… ma che puzza di insalata!

Cosa stai facendo di bello?

Suona il telefono e Riccardo (4 anni) va a rispondere:

Riccardo: Pronto?
Nonna N.: Ciao Riccardo, come stai?
Riccardo: Bene!
Nonna N.: Cosa stai facendo di bello?
Riccardo: (con malcelato tono di ovvietà) Sono al telefono con te!
Nonna N.: (risata) Si, ma intendevo prima
Riccardo: (con esplicito tono di ovvietà) Stavo venendo a rispondere al telefono!

Mani

Coccinelle...Riccardo sta contando le dita di entrambe le mani:

Riccardo: (mano destra) uno, due, tre, quattro, cinque
Riccardo: (mano sinistra) uno, due, tre, quattro, cinque
Riccardo: (mano destra) uno, due, tre, quattro, cinque
Riccardo: (mano sinistra) uno, due, tre, quattro, cinque

Riccardo: Ma le dita sono cinque, non dieci!

Proprietà transitiva

Riccardo: Mamma perchè le mie dita sono fatte di bistecca?
Mamma: Riccardo, non sono datte di bistecca: sono fatte di ciccia
Riccardo: Ma la bistecca è fatta di ciccia quindi le mie dita sono fatte di bistecca…
Mamma: (senza parole)